Sono molte – e tutte particolari – le aree applicative nelle quali vengono utilizzate le funi metalliche. In tutte è richiesta una precisione di altissimo livello, e la sicurezza che deriva da una robustezza a tutta prova, e infatti queste funi vengono costruite appositamente per essere in grado di sostenere carichi pesantissimi con eccellenti performance, senza rischiare di danneggiarsi anche nei lavori più difficili nei quali sono sottoposte a tensione e pressione massima. Ovviamente, proprio per via di questa robustezza e tenacia, queste funi sono anche molto difficili da tagliare, non solo accidentalmente ma anche intenzionalmente; per questa ragione, per svolgere tale operazione occorrono strumenti appositamente realizzati.

Le cesoie per tagliare le funi metalliche devono avere dei requisiti particolari per permettere un utilizzo semplice e soprattutto efficace. Primo fra questi è sicuramente il materiale di cui sono composte: è infatti necessario che siano realizzate con acciaio della miglior qualità e durezza, che deve inoltre subire un processo di affilatura molto particolare per rimanere in condizioni perfette e non danneggiarsi al primo taglio effettuato tranciando i grossi cavi metallici usati nell’industria. Ma oltre a questo, è necessario che i manici e lo snodo siano progettati e costruiti in modo da moltiplicare la forza impressa dall’operatore, così da permettere di eseguire il taglio usando solo una frazione della forza necessaria. Questo dipende sia dalla loro forma e dal punto in cui sono imperniate, che dall’applicazione di piccoli accorgimenti come la copertura in gomma così da rendere sicura e confortevole la presa. Pur essendo strumenti di grande semplicità, le cesoie rimangono essenziali accessori dovunque vengano utilizzate le funi metalliche.